(function(i,s,o,g,r,a,m){i[\\\'GoogleAnalyticsObject\\\']=r;i[r]=i[r]||function(){ (i[r].q=i[r].q||[]).push(arguments)},i[r].l=1*new Date();a=s.createElement(o), m=s.getElementsByTagName(o)[0];a.async=1;a.src=g;m.parentNode.insertBefore(a,m) })(window,document,\\\'script\\\',\\\'//www.google-analytics.com/analytics.js\\\',\\\'ga\\\'); ga(\\\'create\\\', \\\'UA-63758133-1\\\', \\\'auto\\\'); ga(\\\'send\\\', \\\'pageview\\\');

Casting – Arpie

Informazioni:

 
Su “Arpie – frammenti da un casting”

Uno degli obbiettibi della serie Tv FELICI ma è dare voce alle tipologie di friulani e friulane che popolano la nostra terra.

Ebbene tra questi archetipi non potevamo fare a meno di includere: le peçotaries, ovvero le pettogole. Scagli la prima pietra chi nel suo borgo, paese o quatiere non gode della presenza di una sentinella della chiacchera, capace di scannerizzarti la vita con un colpo d’occhio, abile nell’intercettare conversazioni ed estrapolare congetture.

Giovani o anziane che siano hanno un unico obbiettivo: farsi gli affaracci tuoi. Di solito girano in coppia o in piccoli gruppi (se certe scoperte non si condividono che gusto c’è?) e i loro radar sono talmente sensibili che nessuno può passare inosservato.

Nella serie Tv dedicata all’Homo furlanus questo archetipo è impersonificato dalle 3 arpie: operaie esperte della Dauman s.r.l., l’azienda a conduzione familiare dove la serie è ambientata. Wikipedia gli fa un baffo, lo spionaggio è roba da principianti… avete presente il dilemma: “un albero che cade nella foresta, fa rumore?”, ebbene si! Perché loro c’erano e sanno pure chi l’ha fatto cadere e in questo momento lo stanno spifferando a qualcuno.

Propio per trovare queste tre figure è stato indetto un casting aperto a tutte a tutti al quale si sono presentate una ventina di aspiranti arpie ed un manipolo di uomini (truccati e sexy).

Da domenica pomeriggio sarà disponibile sulla home page del Messaggero Veneto la video testimonianza delle selezioni. Un video esilarante dal titolo “Arpie — frammenti da un casting”. Anche in questo caso la realtà ha superato l’immaginazione: siamo entrati in contatto diretto con uno degli aspetti più oscuri del lato femminile della friulanità… in certi momenti abbiamo temuto per la nostra incolumità di fragili uomini friulani.